Una considerazione aggiuntiva sul nucleare

01/03/2010 : 14:52

Ho già espresso tempo fa la mia opinione sul nucleare specificando tutte le clausole che potrebbero renderlo accettabile, sempre per un numero limitato di centrali. Ne aggiungo ora un'altra: che le eventuali centrali da costruire siano corrispondenti alle ultime innovazioni tecnologiche e non modelli ormai superati. Questo rischio infatti è abbastanza fondato.

Poiché non siamo in grado di costruire centrali (anche da questo punto di vista siamo in condizioni di subordine), siamo costretti ad acquistarle da altri. Che, secondo notizie che circolano ci venderebbero i residuati della loro produzione; la qual cosa non sarebbe un buon affare per l'Italia ma potrebbe esserlo per i nostri governanti.

Giuseppe Occhini


immetti un commento Vuoi immettere un commento personale ?

Commenti dei lettori

Ucraina

Cultura e Politica

  • Ipocriti e corrotti
  • LA "PACE" ISRAELIANA
  • LE RIVOLTE DEL MONDO ARABO
  • Cosa accade nel Maghreb?
  • Un paese totalmente discreditato
  • Uno Stato ed una Nazione in liquidazione
  • L ' Occidente della Vergogna
  • Errare umanum est, perseverare
  • Intercettazioni e Corruzione
  • 25 APRILE
  • Integrazioni all'inserto "25 aprile"
  • Autonomie linguistiche e dissoluzione dello stato unitario
  • Contro le falsificazioni della storia e la cancellazione della memoria
  • Una considerazione aggiuntiva sul nucleare
  • Siria Controinformazione
  • Pecunia non olet

Chi siamo

  • Lo Statuto

Attività

  • L'associazione
Copyright 2008-2021 Cultura Nazionale