L'Occidente della Vergogna

04/06/2010 : 23:42

L'Occidente della Vergogna 

Questo Occidente ipocrita e farisaico si è di nuovo scandalizzato per l'ennesima strage effettuata dagli israeliani, questa volta non contro "terroristi" armati che s'illudono di poter riavere la loro terra, ma contro centinaia di pacifisti che intendevano forzare un blocco navale intorno a Gaza, per portare medicinali e viveri ad una popolazione affamata e stremata e costretta a vivere in condizioni disumane col tacito consenso di Stati Uniti ed Unione Europea.Solo la Turchia, direttamente coinvolta, ha in questo caso reagito con un minimo di dignità;ed è significativo che a farlo sia stato un paese filoamericano (di cui dovremmo pertanto dimenticare i massacri di centinaia di migliaia di armeni nel 1885-1886 e reiterati nel 1916, per non parlare dell'altro massacro di 70.000 cristiani caldei),  che probabilmente non è retto da un governo fantoccio e prezzolato ma da un governo che esige il rispetto dei propri alleati.

Evidentissimo è il significato di questa nuova truculenta azione israeliana: "Per chi non l'avesse capito, nessuno si metta contro di noi o ne pagherà le conseguenze, perché noi abbiamo l'appoggio incondizionato degli USA, e le armi e l'armamento nucleare che essi ci hanno fornito. Ce ne siamo fregati nel passato delle risoluzioni dell'ONU e così faremo in futuro."
 
 Perché questo Occidente è ipocrita e farisaico? Perchè la sua classe dirigente spera di tener un'opinione pubblica ignorante e distratta eternamente all'oscuro di quanto è accaduto realmente in Palestina nel decorso degli anni.Il 29 novembre 1947 una Risoluzione dell'Assemblea Generale dell'ONU, stabilisce la spartizione in due della Palestina per procedere alla creazione dello stato d'Israele e di uno stato palestinese.Ciò evidentemente comportava l'esproprio di metà del territorio appartenente agli arabi  per fare spazio agli ebrei immigrati che si sarebbero aggiunti alla piccola minoranza ebraica già residente.
 
 
Come se tutto ciò non fosse mai avvenuto, come se tutto ciò non fosse vero,come se Israele non avesse continuamente ignorato le risoluzioni dell'ONU , di fronte a quest'ultima bravata che cosa fa il governo italiano? Vota insieme ad americani ed olandesi contro la risoluzione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite che chiedeva una commissione d'inchiesta internazionale.
La pietosa giustificazione fornita dal portavoce del ministero degli esteri è stata la seguente: "Israele è un paese democratico, perfettamente in grado di condurre una inchiesta credibile ed indipendente".
 
Se  questa sola dichiarazione non fosse stata sufficiente a coprire il nostro Paese di vergogna, ci ha messo l'aggiunta un altro luminare della politica italiana, il ministro Ronchi che col suo profondo senso della giustizia ha tra le altre cose affermato:" Il nostro governo e l'America di Obama hanno voluto tutelare uno stato democratico come quello di Israele".  Giusto, perchè Israele è la vittima e i colpevoli sono i palestinesi e coloro che li difendono; giusto, perchè se si è democratici ed amici di Obama e dei servi di Obama,si avrà pure il diritto di continuare un genocidio!
 
 
07/06/2010

immetti un commento Vuoi immettere un commento personale ?

Commenti dei lettori
Israele e' lo stato mercenario in una regione strategica.<br />La dipendenza dal petrolio fa della comunita' ebraica un ago della bilancia della regione. Ma piu' che della bilancia sembra l'ago di una bussola, segna sempre la posizione della lagione: la loro.<br />Finche' i poli sono questi, loro continueranno il loro lucido e premeditato progetto: inglobare tutta la palestina, e fare dei palestinesi i pellerossa d'america, da espellere quando non collimano con le attese della maggioranza azkenazita.<br />Non so quanto si possa considerare una democrazia un paese che fa dello stato di guerra dell'olocauso un pretesto per un nuovo lento genocidio.<br />Dobbiamo aspettare una nuova shoa (questa volta a carico dei palestinesi) per ricordarci che anche allora ci voltammo dall'altra parte ? per ricordarci che anche i palestinesi sono semiti e che l'antisemitismo non e' un una esclusiva del "popolo eletto".<br />L'occidente ha sperimentato varie forme di democrazia: Israele è diventata da subito una post-democrazia.
Antonio Maragon-15/11/2010 - 21:54

Ucraina

Cultura e Politica

  • Ipocriti e corrotti
  • LA "PACE" ISRAELIANA
  • LE RIVOLTE DEL MONDO ARABO
  • Un paese totalmente discreditato
  • Uno Stato ed una Nazione in liquidazione
  • L ' Occidente della Vergogna
  • Errare umanum est, perseverare
  • Intercettazioni e Corruzione
  • 25 APRILE
  • Integrazioni all'inserto "25 aprile"
  • Autonomie linguistiche e dissoluzione dello stato unitario
  • Contro le falsificazioni della storia e la cancellazione della memoria
  • Siria Controinformazione
  • Pecunia non olet

Chi siamo

  • Lo Statuto

Attività

  • L'associazione
Copyright 2008-2021 Cultura Nazionale