Pecunia non olet

20/05/2014 : 15:43

Pecunia non olet

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino,essendo alcuni giorni fa stato in visita all'Arabia ha ringraziato la famiglia reale saudita per i fondi elargiti in opere di restauro di monumenti romani ed auspicato una lunga e proficua collaborazione. Contemporaneamente  è giunta una  notizia , pubblicata da "Il Messaggero" del 26/4 relativa ad una donna dell'Arabia Saudita condannata a 150 frustate e 8 mesi di carcere per aver osato infrangere il divieto per le donne di guidare un'auto.

Poichè il regno saudita, alleato di ferro degli USA, è uno di quegli stati che insieme al Qatar ed alla Turchia armano e finanziano le bande jiadiste che dovrebbero portare in Siria la democrazia, il comportamento di Ignazio Marino è stato perfettamento allineato con le direttive generali della politica estera italiana e della NATO. Le frustate ed il carcere alle donne che guidano auto (insieme a tante altre nefandezze) che cosa sono di fronte alla  elargizione  di fondi per il restauro di monumenti romani, benevolmente concessi da un truculento alleato degli americani?

Ucraina

Cultura e Politica

  • Ipocriti e corrotti
  • LA "PACE" ISRAELIANA
  • LE RIVOLTE DEL MONDO ARABO
  • Un paese totalmente discreditato
  • Uno Stato ed una Nazione in liquidazione
  • L ' Occidente della Vergogna
  • Errare umanum est, perseverare
  • Intercettazioni e Corruzione
  • 25 APRILE
  • Integrazioni all'inserto "25 aprile"
  • Autonomie linguistiche e dissoluzione dello stato unitario
  • Contro le falsificazioni della storia e la cancellazione della memoria
  • Siria Controinformazione
  • Pecunia non olet

Chi siamo

  • Lo Statuto

Attività

  • L'associazione
Copyright 2008 Cultura Nazionale