» Siria

Intervento russo in Siria e scoperchiamento delle pentole

16/11/2015 : 15:32

Intervento russo in Siria e scoperchiamento delle pentole

 

Americani,Inglesi, Francesi, Turchi e consoci  hanno il diritto, senza aver chiesto il permesso a qualcuno e senza alcuna autorizzazione dell'ONU, di effettuare a loro gradimento bombardamenti di vario genere in Siria ma sono divenuti furenti per il presunto illecito e controproducente intervento della Russia.

Sì, perchè Americani e consoci hanno il privilegio di poter stabilire a priori  chi ha torto e chi ha ragione; essi  sono depositari della verità e della democrazia, inoltre la loro arroganza e presunzione li abilita  a decidere come deve funzionare il mondo e ad intervenire " legittimamente" contro quelli che non sono d'accordo. L' azione militare russa rompe le uova nel loro paniere perchè viene a mettere in chiara luce quel che essi realmente stanno combinando in Siria, in altre parole c'è il rischio per gli USA e consoci che tutta la verità venga a galla. Ecco intanto alcune delle prime verità emerse:  

I bombardamenti della coalizione americana sono stati indirizzati in gran parte contro le forze lealiste del governo di Asad e contro le milizie curde sgradite ai Turchi. Le azioni contro l'ISIS sono state limitate, sporadiche e mai condotte nei territori in cui essa era in posizioni di prevalenza militare come nel caso di Palmira.

I giornali occidentali, controllati dagli organi di propaganda della NATO, hanno ipocritamente deprecato le immani distruzioni apportate all'eccezionale patrimonio archeologico di questa antica città da parte degli jiadisti ma si sono ben guardati dal dire che la catastrofe poteva essere evitata se la cosiddetta coalizione internazionale fosse intervenuta decisamente per impedire alle bande terroristiche di conquistare la città.

Ma poichè la conquista di Palmira avrebbe rappresentato una grave perdita per l'esercito siriano  non si è fatto nulla e si è lasciato che lo scempio si compisse;  la criminale  logica adottata è infatti quella secondo la quale qualsiasi infamia può essere tollerata purchè danneggi l'esercito di  Asad.  

Sono risultate evidenti le menzogne, le ipocrisie e le connivenze della coalizione internazionale a guida USA riguardo all'ISIS e agli altri gruppi terroristici.  Si è tentato in primo luogo di accreditare la grossa panzana degli " oppositori moderati" includendo tra essi  al Nusra (aderente ad al Qaeda) e pensando che siano state dimenticate le stragi, le decapitazioni, le crocifissioni  e la  distruzione di chiese e conventi da essa operate ancor prima che intervenisse l'ISIS.

Per quanto attiene l'esercito delle truppe siriane ribelli si dovrebbero inoltre dimenticare le sistematiche fucilazioni dei prigionieri di guerra e le  connivenze con i diversi gruppi terroristici? O forse si dovrebbe dimenticare che la loro moderazione (e la loro democraticità) di Salafiti e Fratelli Musulmani consiste nel voler ripristinare la sharia nella sua versione fondamentalista, ad imitazione di quanto avviene nell'Arabia Saudità dove le donne hanno l'obbligo di coprirsi il volto con il velo, non possono guidare né biciclette né auotoveicoli, sono dall'età di sei anni sino alla morte segregate dall'altro sesso, frequentano scuole università e ospedali separati e vivono in una situazione di degradante subordinazaione; nell'Arabia Saudita dove non esiste libertà di opinione e di religione, dove i tribunali condannano al taglio della testa o a quello di una mano o del piede o a 100 frustate?

L'efficienza ed il successo militare russo ha in maniera inequivocabile evidenziato che gli interventi della coalizione internazionale a guida USA  erano solo di facciata perchè in realtà si cercava di utilizzare l'ISIS e le altre organizzazioni terroristiche in funzione anti Asad.  

E' stato senza ombra di dubbio dimostrato che gran parte degli armamenti pesanti in possesso dell'ISIS sono di produzione americana, ceduti attraverso l'intermediazione saudita e turca. Si è inoltre appurato che alcuni reparti dell'esercito siriano ribelle dopo aver ricevuto dagli Americani  una notevole dotazione di missili e di armi pesanti sono passati all'ISIS; dobbiamo pensare che sono proprio degli sprovveduti gli Americani, e i loro servizi d'informazione totalmente inefficienti o la cosa era stata prevista e concordata ?  

Gli USA e la coalizione internazionale hanno rifiutato di collaborare con la Russia nella lotta al terrorismo in Siria ed Irak perchè, visto che i Russi fanno sul serio ottenendo ottimi risultati, non vogliono essere vincolati a fare quel che sino ad ora non hanno fatto.

30/10/2015

Ucraina

Cultura e Politica

  • Ipocriti e corrotti
  • LA "PACE" ISRAELIANA
  • LE RIVOLTE DEL MONDO ARABO
  • Un paese totalmente discreditato
  • Uno Stato ed una Nazione in liquidazione
  • L ' Occidente della Vergogna
  • Errare umanum est, perseverare
  • Intercettazioni e Corruzione
  • 25 APRILE
  • Integrazioni all'inserto "25 aprile"
  • Autonomie linguistiche e dissoluzione dello stato unitario
  • Contro le falsificazioni della storia e la cancellazione della memoria
  • Siria Controinformazione
  • Pecunia non olet

Chi siamo

  • Lo Statuto

Attività

  • L'associazione
Copyright 2008 Cultura Nazionale